prendi il tuo tempo, ora.

Annunci

silenziosa.

Mi piace che tu sia silenziosa,
e non è maschilismo.

Riuscireste a ricreare il silenzio?
È una cosa complicatissima.
Quando pensi di esserci riuscito,
arriva il battito di un cuore,
le arterie pulsano,
le pupille poi,
si granchiscono col sole,
lo stomaco che ha fame,
capelli che crescono,
il vicino che urla,
rubinetto che scorre,
l’’orologio che, in ogni secondo
t’invecchia di un attimo.

Siamo troppo rumorosi.
Tu no.