24h in Battipaglia (SA)

Napoli come Milano
mattina presto col sonno,
uno scialle caldo di nebbia,
io, un regionale, vuoti entrambi,
anime sparse longitudinali,
poche, alla fusoliera arrugginita,
scrivo perché non ho pennelli.

Freddo, entro in macchina,
giriamo nei ricordi passati,
24 ore in una città calma,
io e Stefano, l’amico di sempre,
la meteoropatia sale, ché piove,
mi sto ammalando o no?
Questo è il problema,
elettroencefalogramma piatto,
negozi e bar a destra e manca,
sale una voglia di innovazione
smorzata dalla distrazione
per la bellezza naturale.

Mi mancava quella quiete,
il silenzio e il baccano controllato,
la calma dell’indipendenza,
il sapore della solitudine,
mi mancava anche Stefano,
forse è vero che
vedi Napoli e poi muori.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...